A ottobre in Italia il film "Biophilia Live" di Björk.
Björk ha reso pubblico oggi il trailer del film Biophilia Live, che raggiungerà le sale cinematografiche italiane il 20 ottobre 2014, e solo per pochi giorni. Il film, diretto da Nick Fenton e Peter Strickland documenta il concerto del 3 settembre 2013 all'Alexandra Palace di Londra, dall'ultimo tour dell'artista islandese che faceva ampio ricorso a elementi visuali innovativi prodotti da creativi di tutto il mondo. Il film è già stato presentato in anteprima al Tribeca Film Festival di New York lo scorso 26 aprile, ricevendo ottime critiche. Le date complete delle proiezioni a livello globale sono disponibili a questo link (scorrere la lista per trovare le date italiane). read more ❯
"Ho giocato e perso l'anima ai dadi", un capolavoro di Stefano Vergani.
Oggi non ce n'è per nessuno: la canzone del giorno è Ho giocato e perso l'anima ai dadi, di Stefano Vergani. Più l'ascolto, e più mi convinco che è un capolavoro.La storia raccontata nei tre minuti di durata della canzone è surreale: il protagonista è incapace di provare alcun sentimento dopo aver giocato e perso l'anima ai dadi. Ovviamente la ragazza non dovrà sapere nulla, altrimenti povero lui, e poveri tutti. Ma tutti chi? Tutti quelli che come lui hanno perso l'anima e non provano più amore né dolore. In tutto ciò, la musica ha un ritmo scoppiettante e definisce perfettamente un clima brioso lì dove altrimenti rimarrebbe solo la tragedia per la perdita dell'anima. L'arrangiamento, in particolare, ha una funzione importantissima nel delineare il carattere brioso dell'intera canzone: e allora si va dal coro maschile dei "dannati" senz'anima, ad una fanfara che con il suo pun-pa-za sottolinea l'ironia di una situazione tragicomica. E poi c'è quella... read more ❯
Addio a Robin Williams.
Quando stamattina ho saputo della morte di Robin Williams la mia reazione è stata quella che probabilmente hanno avuto tutti: di stupore e grande dispiacere. Già da piccolo mi divertiva nella veste di quell'alieno così singolare di nome Mork, nella serie televisiva Mork e Mindy. Anni dopo ho ritrovato Robin Williams in quei personaggi meravigliosi che ha interpretato in così tanti film, facendo sognare ogni volta. Oggi, invece, la cronaca ha ricordato che la maschera dell'attore non può nascondere la realtà che spesso è dura anche per chi regala sogni.A me oggi piace ricordare Robin Williams con la canzone che faceva da sigla a quella serie televisiva che lo aveva reso noto: si chiamava Na-no Na-no (ovvero il saluto tipico di Mork). Na-no Na-no anche a te, Robin, ora che sei volato lassù. read more ❯
Rocco Papaleo, Maratea e la Basilicata.
Ho scoperto oggi il blog di Rocco Papaleo, ritrovando nei suoi post la stessa leggerezza e poesia che ho sempre apprezzato in altre manifestazioni della sua arte. Non lo dico per campanilismo (ci accomuna il fatto di essere entrambi lucani), ma l'arte della leggerezza non è una cosa tanto comune. Riuscire a dire cose profonde con un linguaggio semplice e diretto non è da tutti, e questo è proprio il motivo che rende particolarmente piacevole la lettura dei testi sul suo blog (che è aggiornato quasi quotidianamente).Oggi vorrei dunque proporvi qualcosa che Rocco Papaleo ha condiviso qualche giorno fa sul suo blog: si tratta di un video che mostra le bellezze di Maratea, con la musica degli Smania Uagliuns (un gruppo ovviamente lucano). L'invito è quello di sognare con i paesaggi della mia terra, ma anche - perché no?! - di visitarli di persona. Perché la Basiliacata esiste! read more ❯
Una petizione per tutelare i lavori creativi - #rivoluzionecreativa
In quali condizioni lavorano oggi i creativi in Italia? Pessime. La tutela delle idee si basa su un'istituzione obsoleta (la SIAE) che protegge solo determinate categorie e - all'interno di queste - avvantaggia in modo eccessivo gli autori più popolari a discapito di quelli meno conosciuti. Intere categorie di creativi (tra cui designer, blogger, fotografi, video-maker, scenografi, traduttori e così via) non hanno rappresentanza politica, mediatica, sindacale.Per queste ragioni già dal 2011 è nato in rete un tentativo di unire le forze di creativi operanti in ambiti diversi, che più recentemente ha portato alla creazione di una petizione online avviata dall'autore televisivo Alfredo Accatino e diffusa attraverso l'hashtag #rivoluzionecreativa. I venti punti della petizione sono quelli che seguono. Firmate la petizione qui.TUTELA DEL LAVORO CREATIVO 1 - Creazione di forme contrattuali innovative che tengano conto della specificità delle professioni creative e della loro valenza strategica.2 - Sostegno alle donne, tutela della maternità, contributi... read more ❯