Il compositore Carlo Boccadoro parla di musica.
Quando al puro piacere dell’ascolto musicale si aggiunge anche la riflessione e la comprensione di ciò che si ascolta, la musica rivela i suoi significati più profondi (il nome Parole di Musica di questo blog fa riferimento proprio a questo, del resto). Per questo motivo ho il piacere di segnalarvi un’interessante iniziativa che coinvolge il compositore Carlo Boccadoro in veste di commentatore musicale, visto che parlerà di musica in modo originale e divertente. Boccadoro sarà in scena a partire da lunedì prossimo ai Frigoriferi Milanesi con Jukebox – Atlante musicale, portando con sé una valigia piena di tanti dischi della musica più diversa possibile: dal rock al funk, dalla classica all’elettronica. Gli spettatori pescheranno a turno un disco, e a partire da quello verrà avviato un racconto riguardante non solo quello stile di musica ma anche tutte le storie e gli aneddoti che ci sono dietro. Si tratta insomma di un vero e proprio corso di cultura musicale, esposto in forma di... read more ❯
Peter Gabriel a Łódź con il tour Back to Front. Da non perdere.
Il manifesto che vedete qua sopra me lo sono trovato davanti tornando a casa stasera. Annuncia un concerto che Peter Gabriel terrà a Łódź (Polonia) il 12 maggio 2014. Già fremo per l’eccitazione. La cosa interessante, però, è anche la particolarità di questo concerto, che vedrà Peter Gabriel riproporre l’intero album So del 1987 con gli stessi musicisti di allora. Il concerto fa parte del tour Back to Front che va avanti dal 2012, anno in cui è stato pubblicato anche un cofanetto extra-lusso per celebrare i venticinque anni di un album così importante. In Italia il tour è passato a Milano lo scorso 7 ottobre, ma visto che io sono in Polonia farò in modo di non mancare questo appuntamento. Mancano ancora un po’ di mesi, ma al momento opportuno vi terrò informati con una dettagliata documentazione dell’evento. read more ❯
Grammy Award al pianista e compositore polacco Włodek Pawlik
C’è stata anche un po’ di Polonia nell’ultima cerimonia di premiazione del Grammy Award, che ha visto il pianista e compositore Włodek Pawlik vincere il prestigioso premio nella sezione “Best Large Ensamble Jazz Album” insieme ad un fuoriclasse come il trombettista Randy Brecker (che anni fa ho avuto il piacere e l’onore di intervistare: qui la mia intervista a Randy Brecker). L’album premiato si intitola Night in Calisia, ed è il secondo che vede la collaborazione tra i due musicisti dopo il precedente Tykocin Jazz Suite. L’occasione che ha dato vita a questo secondo progetto è stata una commissione da parte della città polacca di Kalisz per celebrare il proprio 1850° anniversario. Le musiche sono eseguite da Randy Brecker insieme al trio di Włodek Pawlik (con il bassista Paweł Pańta e il batterista Cezary Konrad) e all’orchestra filarmonica di Kalisz. Night in Calisia è una suite in sei parti basata su diversi temi melodici ricorrenti. Proprio la bellezza delle melodie e degli arrangiamenti caratterizza... read more ❯
Diventare famosi in Polonia. E in Italia?
C’è una cosa che dopo tanti anni che vivo in Polonia suscita ancora la mia meraviglia: la relativa facilità con cui qui si può diventare famosi. Non fraintendetemi: non dico che qui chiunque può diventare famoso, come in una sorta di grande fratello in cui persone senza alcun talento godono di improvvisa fama. Sto parlando invece di concrete possibilità che i giovani di talento qui hanno per far conoscere la loro arte. Questo pensiero si materializza tutte le volte che qui accendo la TV (che non ho… dunque meglio dire: “quando per caso mi capita di vederla”) e vedo giovani cantanti o gruppi promuovere il loro primo CD. C’è un programma della mattina su TVN che si chiama Dzień Dobry TVN (un po’ l’equivalente del nostro Uno Mattina) in cui sono sempre ospitati giovani emergenti. A ben vedere, però, questi artisti non hanno necessariamente delle grandi case discografiche alle spalle, e magari sono addirittura autoprodotti. Eppure vanno in... read more ❯
Intervista a Michał Wendeker: “Nella semplicità del trio, il rock è un’esperienza perfettamente piena”.
Michał Wendeker è un cantante e chitarrista polacco che vale la pena tener d’occhio. Il suo trio (con Maciej Tokarski al basso e Michał Stawarz alla batteria) è un concentrato di energia che proprio nella formula essenziale di una formazione così ridotta trova il suo punto di forza. Lo scorso 25 gennaio ha suonato al club Chwila di Varsavia, presentando le canzoni del suo nuovo EP “Underdog”, e alla fine di un entusiasmante concerto ho potuto fare quattro chiacchiere con lui, documentate nel video che ho realizzato per l’occasione.Come ricordi il tuo primo approccio alla musica? «È stato molto tempo fa: avevo otto anni e mi ero unito ad un coro, quindi il canto è stato il mio primo passo nella musica, ma poi ho cominciato a suonare il pianoforte, sempre abbastanza presto, quindi intorno agli otto-nove anni, mi sembra. Poi però ho avuto un incidente e mi sono rotto l’avambraccio. In effetti il mio avambraccio... read more ❯