Too Old To Rock'n'Roll: Too Young To Die!
Published 3/7/2018 in Una vita in coverflow
Author unavitaincoverflow
Continuando la nostra passeggiata nella lunga discografia dei Jethro Tull, troviamo questo gioiello che è uno dei dischi più belli nel catalogo della band. Si tratta di un album di transizione tra il rock progressivo e il folk rock; dopo questo disco, infatti, i Jethro Tull faranno una trilogia di folk rock composta da tre grandi concept album: Songs From The Wood (1977); Heavy Horses (1978) e Stormwatch (1979), per poi proseguire con tre album in pieno stile anni Ottanta, tra cui spicca The Broadsword And The Beast (1982).Per quanto concerne le tracce di questo disco, l'ascolto inizia col preludio di cui ho parlato poco fa seguito dalla prima canzone dell'album, Quiz Kid: è un rock energico e potente con la chitarra e il flauto in grande evidenza. Si prosegue con Crazed Institution che è una grande canzone prog rock in cui il frontman della band sfodera tutto il suo straordinario talento nel trattare con estrema ironia le... read more ❯
"Quello che intendevi" - Jovanottijovanotti oh vita
Non sono un fan di Jovanotti - diverse sue produzioni mi hanno fatto letteralmente schifo in passato - però ammetto che di tanto in tanto riesce a realizzare qualche grande canzone. Nel suo ultimo album - in particolare - c'è "Quello che intendevi", che vi consiglio di ascoltare. Si tratta di un brano dal mood rilassato, molto "chitarroso", con un testo che racconta in modo accattivante storie quotidiane di personaggi diversi che guardano al futuro. Non si trova su YouTube, e quindi vi metto il link a Spotify (che certamente avete, vero? 😉 ).https://open.spotify.com/track/4uIwjzJDbpx0h7PyfKacsc   read more ❯
Che fine ha fatto Sanremo?
Published 12/16/2017 in
Author Sara Ranucci
L’idea era quella di commentare e pubblicare a caldo ma poi ci ho pensato bene e mi son detta ‘dai Sara, magari é tutto un gran bello scherzo che ci ha fatto zio Claudio'. Perché si sa, la speranza é l’ultima a morire, soprattutto in questi casi. Ma procediamo con ordine.Ieri a Sarà Sanremo 2017 si sono sfidate le Nuove Proposte per la sessantottesima edizione del Festival: qualcuno di interessante, ingiusta (sottolineo ingiusta) esclusione di Santiago, ma nulla di particolarmente rilevante. Tutto bene insomma fino a quando hanno annunciato i Big. Panico. Altro che over ragazzi. Qua non é una competizione musicale, é una gara a chi ha vissuto più governi. E con questo non intendo che dall’anno prossimo tutti teen idle (Riki dove sei???), però neanche l’età della briscola, eddai su.Partiamo dalla catastrofe. A Sanremo 2016 li abbiamo visti tutti insieme appassionatamente a festeggiare i 50 anni di carriera, con tanto di pianti, gente che... read more ❯
Musica e pubblicità: linee parallele o rette incidenti?
Published 10/3/2017 in
Author Sara Ranucci
"I'm Rita Ora. This is Tezenis." É dal 2015 che la nostra biondissima, bellissima, pop-star britannica ci invita a comprare intimo e bikini con questa frase. Sono quindi due anni che ci illude che con la sua collezione tutta pizzi e forme geometriche possiamo essere fighe come lei. Naturalmente, utopia.Altro caso, certamente più discusso, è il nostro caro Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez.        Il rapper, giudice per il quarto anno a X Factor, ha prestato più volte la sua immagine come sponsor, partendo da una linea Sisley, passando per le Giravolte (lo spot più trash degli ultimi 10 anni), e arrivando in ultimo al brand internazionale Bershka.Ma la domanda al centro di tutte le polemiche che ruotano irrimediabilmente intorno a questo argomento è una sola: quanto cantanti e cantautori si devono "rendere disponibili" al consumismo e al marketing odierno?Ma anche la risposta è una sola. Siamo in un paese libero e democratico... read more ❯
Festival del Giornalismo Musicale 2017: iscrizioni ancora apertemei 2017
La seconda edizione del  Festival del Giornalismo Musicale si terrà il 30 settembre e il 1° ottobre 2017 a Faenza (RA), nell'ambito del MEI - Meeting degli Indipendenti (che inizierà già il 29 settembre), e sarà diretta anche quest'anno da Enrico Deregibus. I giornalisti interessati possono ancora iscriversi attraverso i contatti alla fine dell'articolo.Il programma prevede nella giornata di sabato 30 settembre un incontro nel pomeriggio con diverse figure professionali del mondo musicale. Tra questi, sono stati già annunciati i rappresentanti di WIN, l'associazione mondiale dei discografici indipendenti, e del distributore digitale Jamendo. A seguire ci saranno incontri con un ufficio stampa, un manager e un artista, che saranno comunicati prossimamente.Domenica 1° ottobre si svolgerà un corso per la formazione professionale continua dei giornalisti iscritti all'albo. Potranno partecipare come uditori anche i non iscritti. I relatori saranno Federico Guglielmi (su "Giornalismo musicale: professione, o solo hobby?"), Luca Dondoni (“La comunicazione nella musica”), Fabrizio Galassi... read more ❯