Giovanna Marini a Matera - Lamento per la morte di Pasolini
Questo è il secondo video che ho realizzato in occasione del concerto di Giovanna Marini a Matera, il 23 aprile 2011 (il primo video era il canto delle mondine). Qui Giovanna Marini canta il Lamento per la morte di Pasolini, che lei compose di getto dopo aver appreso dell'uccisione del poeta. Il brano è stato introdotto dalla cantante con queste parole: «Era il 1975 quando fu ucciso Pasolini, ed io ne ebbi un colpo tremendo. Pensai subito: "Questo paese è un paese malato, se riesce ad uccidere un poeta". Non si può uccidere un poeta. Un paese che uccide un poeta è un paese che poi si ritrova a circondare di filo spinato una città come L'Aquila e lasciarla cadere pur di dare gli appalti ai suoi amici costruttori. Per esempio. E allora scrissi un pensiero. Alla fine di questo pensiero mi venne in mente un altro pensiero: io vengo dalla... read more ❯
Giovanna Marini a Matera - Canto delle mondine
Lo scorso 23 aprile Giovanna Marini è venuta a Matera insieme agli allievi e ai docenti della Scuola Popolare di Musica di Testaccio di Roma per un concerto con il coro dei Cantori Materani, diretti da Alessandra Barbato. La visita in Basilicata era motivata anche da finalità di studio, per raccogliere testimonianze orali della tradizione musicale lucana da conservare nel museo etnomusicologico che la cantante sta realizzando. In occasione del concerto avevo con me la videocamera, e non mi sono fatto mancare la possibilità di documentare l'evento. Vi propongo quindi il primo di una serie di video che seguiranno nei prossimi giorni. Il brano di oggi è un canto delle mondine del 1906, introdotto da Giovanna Marini come un canto per celebrare la gioia di avere ottenuto l'orario di lavoro in forma scritta. read more ❯
Calzini perduti.
Succede sempre quando vado di fretta: quando cerco i calzini corti, ecco che il cassetto trabocca di calzettoni invernali. D'inverno, invece, succede regolarmente il contrario: calzini corti ovunque. Piccoli inconvenienti che capitano quando qualcun altro (la mamma, già) si prende cura di lavare e sistemare la biancheria a posto. Quale sia poi questo posto... boh, a volte è un mistero! E poi ci sono sempre loro: i calzini spaiati! Questo capita anche nella vita da single, a dire il vero... Però una domanda di fondo in ogni caso rimane: "Dove vanno a finire?". Evidentemente è una situazione abbastanza comune, se anche Vinicio Capossela ha deciso di dedicare una canzone a questo argomento. La canzone si intitola "Il paradiso dei calzini" (dall'album "Da solo", del 2008), ed è un gioiellino. La perfetta consolazione per i problemi di calze spaiate, perdute chissà dove. read more ❯
Doda ♡
A volte mi domando se questo blog sia troppo "serio", visto che il più delle volte si occupa di musiche abbastanza di nicchia. Oggi voglio essere un po' più "commerciale", chissenefrega, e dunque ecco a voi... Doda! E chi è, direte voi? Eccola, è la cantante super sexy che vedete qui a lato: dalla Polonia con amore! Doda è una superstar in Polonia, e ora punta al mercato mondiale cercando di fare concorrenza a cantanti come Lady Gaga, Rihanna o Christina Aguilera, che come lei hanno puntato tantissimo sull'immagine oltre che su un pop di facile presa sul pubblico. Certo, le apparenze ingannano, perché lo stereotipo della ragazza "tutta bellezza e niente cervello" non si addice per niente a Doda, che a otto anni si esibiva già in pubblico, pochi anni dopo vinceva medaglie ai campionati di atletica leggera, e a vent'anni era già una star con il suo gruppo chiamato Virgin.... read more ❯
Dagli il via - Presentazione del libro su "Oltre" (Libreria dell'arco, Matera)
Published 6/14/2011 in Oltre
Author Filippo Maria Caggiani
Il 27 maggio 2011 ho presentato il mio libro Oltre - Storia e analisi del capolavoro di Claudio Baglioni presso la Libreria dell'arco di Matera. Vi propongo un breve video di quella serata, in cui parlo della canzone Dagli il via, di Claudio Baglioni. Di seguito trovate la trascrizione del video. Ora vi faccio sentire un brano che si chiama "Dagli il via", ed è appunto la canzone che introduce tutte quante le altre e dà il via, appunto, al disco. Io ve la faccio sentire, però vi racconto anche un aneddoto che riguarda questa canzone. Qui c'è un uomo in corsa: nella canzone c'è un uomo in corsa che appunto dà il via all'album, correndo. È un uomo in corsa che corre verso il suo destino, diciamo, poi alla fine vedremo come raggiunga una sorta di equilibrio, di consapevolezza interiore. Però, insomma, c'è questa corsa, e la cosa interessante da... read more ❯