Il mio profilo su MySpace Music
Ieri ho creato il mio profilo su MySpace Music, una incredibile comunità online di musicisti. Perchè dico che è incredibile? Perché ci sono praticamente tutti i musicisti più famosi insieme ad un'infinità di artisti sconosciuti, e chiunque può mandare un messaggio ad un qualsiasi "collega" invitandolo a diventare suo amico, pur se solo in una dimensione virtuale. Si inserisce un brano di propria composizione (fino ad un massimo di quattro), e poi si aggiungono alcune note biografiche, foto, video, date dei concerti e quant'altro. Questo è un ottimo modo per conoscere altri artisti, magari sconosciuti ma bravissimi, e anche per iniziare delle collaborazioni, perché no!? Così io ho inserito una mia canzone ("Giochi dimenticati"), alcuni fatti miei e... voilà! Ora sono amico di Sting! read more ❯
I Police tornano insieme
La riunione dei Police è ufficiale: l'11 febbraio suoneranno di nuovo insieme, aprendo a Los Angeles la 49° edizione dei Grammy Awards. A renderlo noto è la Recording Academy, organizzatrice della manifestazione. Il gruppo aveva annunciato il suo scioglimento alla fine del concerto tenuto a Melbourne il 3 gennaio 1984 e da allora si è riunito solo in due occasioni: per il matrimonio di Sting nel 1992 e per la consacrazione nella "Rock and Roll Hall of Fame" il 10 marzo 2003. Il ritorno sulle scene di Sting, del chitarrista Andy Summers e del batterista Stewart Copeland potrebbe precedere una serie di concerti che si terranno nel Regno Unito a maggio e giugno, a cui si accompagnerebbe eventualmente la pubblicazione di un album con materiale d'epoca inedito o raro. "Abbiamo iniziato a suonare 30 anni fa," afferma Sting, "sarebbe molto carino organizzare qualcosa per celebrare questo momento; ancora non sappiamo... read more ❯
...e c'è chi la chiama musica "leggera"!
Otto chili di compact disc. Altroché. Mica musica digitale sotto forma di impalpabili file (che tristezza!). Ho provato una certa soddisfazione, oggi, nel sistemare sullo scaffale porta-cd tutti gli acquisti musicali che ho fatto a Francoforte negli ultimi cinque mesi. Otto chili. Vale a dire circa novanta compact disc. Complice un fantastico mercatino delle pulci con cd usati fra i tre e i sei euro (ma ho comprato anche "Tunnel of love" di Bruce Springsteen ad un euro!), mi sono un po' "allargato" con le spese musicali, visto che acquistare musica in Italia è ormai un lusso. A Francoforte, inoltre, ho trovato uno splendido negozio che vende cd e dvd nuovi a prezzi bassissimi (ho comprato vari album di Miles Davis a quattro euro l'uno): per chi fosse interessato il sito internet è www.zweitausendeins.de. Non si troverà tutto, ma in compenso c'è una selezione musicale di ottimo gusto. Ora, in Italia,... read more ❯
Ciao Germania!
Ieri è finita anche la mia avventura a Francoforte... Ora sono di nuovo a casa, in Italia, per rilassarmi un po', ricaricare le pile e prepararmi a far partire un nuovo progetto che mi frulla per la testa. Intanto ne approfitto per salutare tutte le persone che ho conosciuto in Germania, con cui spero di mantenere ancora i contatti. A presto... e buon Natale! read more ❯
Fanfare Piston
Un paio di giorni fa ho assistito ad una originale esibizione di artisti di strada, qui a Francoforte. In piazza Konstablerwache un gruppo di circa venti musicisti (tutti ottoni, ad eccezione di una piccola batteria) provenienti dalla Francia ha dato vita ad un improvvisato concerto con musiche di chiara ispirazione balcanica. È stato strano assistere all'esibizione di un "gruppone" come questo, perché di solito i musicisti di strada si organizzano in piccole formazioni, se non singolarmente. Devo dire che l'originalità di questa formula ha funzionato benissimo, visto l'entusiasmo degli occasionali spettatori. Il gruppo si è presentato con la potenza sonora di una fanfara e l'entusiasmo dei ventenni, rileggendo in modo assai originale brani di musica pop (compresa una incredibile versione di "Boys" di Sabrina Salerno), musiche di Nino Rota, melodie francesi oltre a quelle tradizionali provenienti dai Balcani. Alla fine dell'esibizione mi sono complimentato con loro, e chiedendogli quanto tempo si sarebbero fermati a Francoforte mi hanno risposto che avrebbero suonato ad... read more ❯